Dopo tante richieste dalle amiche e pazienti, non potevo sottrarmi da dire cosa penso dei prodotti Juice Plus. Per chi non li conoscesse sono integratori di vitamine e antiossidanti che vengono commercializzati attraverso un sistema particolare di vendita diretta chiamato Network Marketing, ossia un sistema di distribuzione da consumatore a consumatore. L’efficacia di questo sistema sta essenzialmente nel fatto che il venditore usa nella vita di tutti i giorni i prodotti che vende traendone beneficio e quindi nel momento in cui effettua la vendita sarà il miglior testimonial possibile del prodotto. Il metodo di vendita può piacere o meno (l’evoluzione del porta a porta), ma non va ad inficiare sul prodotto venduto che può comunque essere un buon prodotto (…ma ora vedremo).

Juice plus è una azienda che offre sia sostitutivi pasti a base proteica che multivitaminici. Ricordo che un integratore alimentare è un prodotto che vuole integrare la dieta fornendo nutrienti di cui si può essere carenti o che è impossibile assumere dall’alimentazione in quantità sufficienti. L’azienda propone un dimagrimento con la seguente strategia: ridurre le calorie sostituendo i pasti con frullati o barrette, aumentare l’assunzione di frutta e verdura ed integrare l’alimentazione con le compresse a base di succo di frutta.

In queste compresse a base di succo di frutta in realtà gli studi dimostrano che ci sono SOLO 4 tipi di vitamine: Vitamina A che copre il 97% del fabbisogno giornaliero, vitamina C al 215%, vitamina E al 72% e Folato al 79% del fabbisogno giornaliero. Direi poche vitamine rispetto a quello che il marketing ti vuole far credere!

Questi dati vengono confermati da questo studio (tra l’altro cavallo di battaglia di Juice Plus) “Adjunctive daily supplementation with encapsulated fruit, vegetable and berry juice powder concentrates and clinical periodontal outcomes: a double-blind RCT” (che potete leggere per esteso qui) dove viene dichiarato quanto segue: “Questi principi attivi sono stati integrati per fornire i totali dichiarati (per dose giornaliera) di b-carotene [vitamina A] (7,5 mg), vitamina E (46 mg), vitamina C (200 mg) e acido folico (400 ug)”. Rendiamoci conto che un’arancia copre l’85% del fabbisogno giornaliero di vitamina C. Il prezzo di questi prodotti è però ben più alto di quello delle arance! Inoltre un multivitaminico da supermercato rischia di essere più completo!

Ricordo che l’obiettivo di un multivitaminico è comunque proteggere dalle eventuali carenze nutrizionali dovute fondamentalmente ad errori del tipo che non si varia l’alimentazione (si mangiano sempre le stesse cose). Se si mangia bene e vario non serve in ogni caso. Ma questo lo dice anche Juis Plus nella sua comunicazione dove parla di “colmare il divario tra ciò che mangiamo e ciò che dovremmo mangiare tutti i giorni“.

La cosa però inquietante riguardo Juice Plus è un articolo pubblicato su The American Journal of Medicine del 2010 il cui titolo si traduce come Juice Plus o tossicità plus? (lo trovate per esteso qui) il quale correla l’uso di Juice Plus con l’alterazione dei valori clinici di funzionalità epatica, con cambiamenti degenerativi delle cellule del fegato ed infiammazione acuta in una donna (case report). Lo studio termina con una considerazione molto importante, che dice: “Come clinici bisogna investigare l’assunzione di prodotti alternativi in modo da prenderli in considerazione nel caso ci siano problemi al fegato o altri effetti sull’organismo non chiari e/o abnormi”. Vuol dire che se una persona viene da noi con problemi di fegato o sintomi anomali dovremmo chiedergli se ha fatto assunzione di questi prodotti!

Il problema principale di questi prodotti è che, essendo considerati integratori alimentari, non sono tenuti a soddisfare specifici requisiti (come avviene invece per i farmaci). Quindi, anche se la maggior parte di essi, può essere considerata sicura nella composizione, vanno comunque valutati possibili effetti secondari.

E gli antiossidanti? Vi è un articolo su Nature del 2015 (qui) che descrive su modello murino come l’uso di antiossidanti favorirebbe il diffondersi di metastasi cancerogene nei tumori solidi come il melanoma, perché uno dei meccanismi per cui tali cellule vengono tenute sotto controllo è la distruzione ad opera dei radicali liberi, che gli antiossidanti mirano a eliminare. Siamo sicuri quindi che questi antiossidanti siano a favore del nostro benessere?

Oltre a non essere poi così innocui questi prodotti da banco vengono per lo più venduti da persone comuni che non hanno nessun titolo e formazione in campo nutrizionale per consigliare integratori o apportare modifiche al vostro regime alimentare. Le uniche tre figure che per legge possono prescrivere diete sono medici, biologi e dietisti.

Nessun venditore Juice Plus chiederà l’anamnesi patologica prima di vendere un loro prodotto!

Nessun venditore Juice Plus vi chiederà la vostra composizione corporea per tarare al meglio la dieta e dare un giusto apporto proteico con i sostitutivi pasto a base proteica.

Nessun venditore Juice Plus indagherà se avete effettivamente carenze vitaminiche e di minerali, visto che in teoria andrebbero utilizzati gli integratori in caso di carenze specifiche. Ricordatevi che alcune vitamine, quando presenti in eccesso, vengono escrete tramite le urine. In questo caso assumere integratori inutilmente vi porterà a produrre urine molto concentrate ed affaticare i vostri reni inutilmente.

Una parola anche ai venditori: un conto è il commercio di un prodotto e un conto è dare consigli alimentari per vendere il prodotto. Il filo è sottile, ma in quest’ultimo caso si parla di abuso di professione. Il comma 1 dell’articolo 12 sostituisce l’articolo 348 del codice penale, e aumenta le sanzioni per gli abusivi dall’attuale “milione di lire” prevedendo la reclusione fino a 3 anni e la multa da 10 mila a 50 mila euro. La pena però aumenta con reclusione fino a 5 anni e multa fino a 75 mila euro per il professionista prestanome, che rischia anche l’interdizione da 1 a 3 anni dall’attività. La sentenza è pubblicata e c’è la confisca della strumentazione usata per commettere il reato che i comuni indirizzeranno a fini assistenziali. In caso di omicidio colposo per l’abusivo (aggiunta ad articolo 589 c.p.) c’è la reclusione da 3 a 10 anni. In caso di lesioni colpose (art 590 cp) la reclusione va da 6 mesi a 2 anni e la pena per lesioni gravissime è la reclusione da un anno e mezzo a 4 anni. Per chi eserciti un’arte ausiliaria delle professioni sanitarie senza licenza c’è la sanzione amministrativa fino a 7.500 euro.

Il consiglio che posso dare è che se dovete dimagrire di rivolgervi alla professionalità degli specialisti in nutrizione che sapranno ritagliarvi una dieta sulle vostre necessità come un abito sartoriale.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

139 commenti
  1. Vilma Bordin
    Vilma Bordin dice:

    Io a tutte coloro che mi hanno fatto richiesta d’amicizia in fb lo sempre detto che non ci si può inventare dietologi senza un titolo di studio!

    Rispondi
    • Sara
      Sara dice:

      Infatti nessuno di loro fa diete personalizzate, juice plus è frutta e verdura con le indicazioni alimentari della dieta mediterranea perché appunto non è una dieta dimagrante ! Gli integratori si trovano anche negli scaffali dei supermercati…articolo frivolo

      Rispondi
        • Bianca
          Bianca dice:

          Volevo prenderli ma…. ho letto questo. Ma le etichette allora non servono a nulla? Cioè loro dicono che sono frutta e verdura, le etichette dicono che sono frutta e verdura… ma non lo sono????? Cioè il produttore MENTE sulle etichette????? Perché me le hanno inviate e c’è scritta la composizione… Se è così la cosa è gravissima e non mi limiterei a fare un articolo così ma è da denunciare il tutto alle autorità. Si tratta di vera e propria TRUFFA!!!! No? Io allora li denuncio se mi dice che non è frutta e verdura!!!!

          Rispondi
          • Chiara Angiari
            Chiara Angiari dice:

            Un conto è un claim e un conto è quello dichiarato in etichetta. Si definisce claim la principale promessa fatta ai consumatori/clienti nel corso di una campagna pubblicitaria o di un accordo commerciale. In etichetta si mette quello che c’è dentro…controlli le etichette e veda lei…
            Su frutta e verdura mi pare evidente che non lo sia una mela non ha certo la forma di una capsula!

        • martina agostini
          martina agostini dice:

          la mia nutrizionista ne fa uso e me li ha consigliati, ma a lei chi la paga per buttare fango su di una cosa buona!????
          l’unica è il multilever che fa aumentare il costo prodotto!

          Rispondi
      • Ilaria
        Ilaria dice:

        Altrochè se lo fanno. Pretendono di dirti cosa e come mangiare…senza nemmeno avere lo scrupolo di guardare se quel tipo di alimentazione vada bene per quella persona. Non sono dietologi e non possono permettersi di andare a proporre nessun tipo di programma alimentare in giro.
        Un po’ di rispetto per chi, come la dott.ssa Angiari ha studiato per fare questo lavoro.
        Perché se davvero oggi giorno non serve nessuna formazione fare una professione per cui è necessaria almeno una laurea..da domani io farò il chirurgo..ho pure guardato tutto grey’s Anatomy!

        Rispondi
      • Carla
        Carla dice:

        Vero, nessuna da diete personalizzate, però ti danno uno schema alimentare da seguire per una settimana, che si chiama detox. Ti dicono che è personalizzata, invece è redatto da un naturopata che, per legge, non può dare diete. Alla fin fin, il “programma” juice plus non è né più né meno di una di quelle diete che si trovano sui giornaletti, solo che costa molto di più

        Rispondi
        • Dani
          Dani dice:

          Non credo proprio che sia quella settimana di detox a far dimagrire . Cerchiamo di capire che chi è obeso rischia la salute e se un integratore alimentare può fare un aiuto fisico o psicologico ben venga . Nei supermercati ormai è pieno . Se la gente paga loro per acquistarli saranno problemi di chi li compra non capisco la polemica . La forza è nel supporto giornaliero , se poi i prodotti si affiancano ad una dieta prescritta dal dietologo ancor meglio . I dietologi ti fanno la dieta è poi “ ci rivediamo tra un mese” e tu sei lì da solo … con la tua tristissima dieta in mano e non c’è la fai . Perdi qualche kg e poi lo riprendi . Le coach non si sostituiscono a nessuno ma le se ti vicino come una amica che ti sprona a non mollare . Tutto li .

          Rispondi
      • Antonio
        Antonio dice:

        sei una grande cazzara perchè voi che non avete nessuna qualifica in campo nutrizionale applicate delle diete ai vostri clienti che purtroppo illudete con le vostre stronzate. Io ci sono stato dentro in questo sistema e ti posso dire chiaramente che per fare due soldi siete capaci di vendere frutta e verdura anche al primo cane che incontrate per strada, passate 10 ore al giorno su facebook e sui social per cercare i vari polli da spennare. Vi inscrivete su qualsiasi gruppo su facebook per poi tra una cazzata e l’altra come conoscete la persona cercate di portarla sull’argomento salute e nutrizione. A cazzariiiiiiiiiiiiiii

        Rispondi
      • Concetta
        Concetta dice:

        Infatti danno la stessa dieta o meglio “programma” identico per tutte e cercano di venderti quanti più prodotti possibili.

        Rispondi
    • Ciclamina
      Ciclamina dice:

      Concordo. Le persone che vendono questi prodotti si comportano come dei professionisti dando consigli su cosa mangiare e quanto..ma dico siamo matti?

      Rispondi
      • Renzo
        Renzo dice:

        Non ci è permesso parlare ne dare consigli medici ne tanto meno come dietisti.Credo anche che un prodotto prima di entrare in commercio subisca dei controlli severi da parte della sanità pubblica e poi a livello finanziario.Questo è un programma lecito e se qualcuno ha qualcosa in contrario presenti un esposto agli organi competenti.Se i casi di tossicità fossero tali da causare allarme….sarebbe già tutto fermo…ma probabilmente chi ne ha fatto uso non ha ascoltato i consigli di buon senso, se avete dubbi, patologie, problemi di salute vari, prima di assumere i prodotti consultate il medico!!!Questa è una regola interna….la gente lo fa?Dobbiamo adesso prendere ogni cosa che compriamo e farla analizzare per il quieto vivere?

        Rispondi
        • Agnese
          Agnese dice:

          Salve Renzo, non so come si comporta lei, ma le posso garantire che a me sono stati dati consigli medici. Io ho perso solo 3 kg. riacquistati subito dopo un periodo di stasi (come diceva la mia tutor) periodo in cui avrei dovuto , a suo sentire, continuare inperterrita a prendere capsule e quant’altro nonostante le mie ripetute domande su cosa mi stava succendendo. Ed appunto non essendo medico e neppure altro non mi ha mai dato risposte dirette ma semplicemente ha tergiversato dicendomi di portare pazienza che dopo un pò l’organismo si sarebbe rimesso in funzione e avrei di nuovo ricominciato a dimagrire. Cosa che non è avvenuta. Per di più mi sono stati suggeriti gli shake che sono quasi totalmente a base di soja come le barrette pur sapendo che avevo delle intolleranze certificate. Si potrebbero denunciare : certo che si! Il sistema di vendita piramidile è illegale in Italia come in altri paesi. Le venditrici o tutor come si fanno chiamare gestiscono la clientela solo attraverso pagine su Facebook chiuse al pubblico genereale ma aperte solo da loro di volta in volta e solo a chi ha già comprato i prodotti ed aderito al programma. I consigli ed i complimenti arrivano di solito da parenti ed amiche che dicono di aver provato anche loro il programma e di avere avuto risultati. Vero? …..Messaggi solo in whatsapp che sfuggono da quanto ne so al controllo della polizia postale. Io ho tenuto tutti i messaggi e non è detto che non la faccia questa denuncia. Le dico solo che non sono l’unica che ha esposto i dubbi ed i problemi alla mia tutor , bensi eravamo in tre al momento. Tutte deluse…oltre che del costo del programma che è caro anche del fatto che non funzioni.

          Rispondi
    • Chiara Angiari
      Chiara Angiari dice:

      All’articolo 2 del Decreto Legislativo n° 169 del 21 Maggio 2004 viene dichiarato che: ai fini del presente decreto si intendono per «integratori alimentari» i prodotti alimentari destinati ad integrare la comune dieta e che costituiscono una fonte concentrata di sostanze nutritive, quali le vitamine e i minerali, o di altre sostanze aventi un effetto nutritivo o fisiologico, in particolare ma non in via esclusiva aminoacidi, acidi grassi essenziali, fibre ed estratti di origine vegetale, sia monocomposti che pluricomposti, in forme predosate. I termini: «complemento alimentare» o: «supplemento alimentare» sono da intendersi come sinonimi di: «integratore alimentare». Mi sembra che la definizione abbracci i prodotti Juice Plus, ma visto che lei sembra saperne più di me per cortesia mi illumini su cosa sono.

      Rispondi
      • Caterina
        Caterina dice:

        La sig.non la vuole “illuminare”..non c’è argomentazione..sono integratori punto. Non ci si può arrampicare sugli specchi..la dieta di una persona è una cosa seria, se il metabolismo va in tilt si hanno conseguenze che durano a vita..e io ne so qualcosa..a partire dall’herbalife😠

        Rispondi
      • Sara
        Sara dice:

        I supermercati sono pieni di integratori e pasti sostitutivi , per caso le commesse sono nutrizioniste? Ormai avete la fissa di fare la guerra a juice plus o simile , un integrazione di vitamine da frutta e verdura più un pasto sano con delle proteine vegetali che male potrà mai fare ? Se anziché fare la guerra agli altri aveste clienti soddisfatte e pensaste a loro io anziché finire da juice plus per perdere definitivamente 15 kg sarei venuta da lei ma le classiche diete menù prefissati e pesare tutto ci siamo un po’ stancate per poi riprendere i kg non appena si esce dai binari

        Rispondi
        • Chiara Angiari
          Chiara Angiari dice:

          Gentile Sara, anche se i supermercati sono pieni di integratori, il problema non è l’integratore in sé, ma il pensare che se assunto senza un razionale possa essere innocuo. Inoltre la faccio riflettere sul fatto che se per mantenere il peso deve passare la vita ad assumere pastiglie, barrette ed affini , a mio avviso, vuol dire che non ha imparato le basi della buona educazione alimentare e che senza “aiutino” riprende peso. E questo già dovrebbe fare riflettere sulla bontà del metodo.

          Rispondi
          • Sara
            Sara dice:

            Veramente io con tutte le vostre diete ho sempre ripreso i kg perché se si riprende a mangiare male non c’è dieta che tenga ! Stia tranquilla che non sono obbligata a vita infatti l’ho fatta per 3 mesi e sono stabile al mio peso da 7 mesi proprio perché ho imparato a magiare , ad abbinare , quante volte mangiare e molto altro ! Si tratta di educazione alimentare basata sulla dieta mediterranea, che poi assumere a vita frutta e verdura non vedo che male potrebbe fare ! Un pasto juice plus sicuramente è molto più sano di un petto di pollo pieno di medicine che ormai vengono date . Ah e aggiungo ho sofferto di forti mal di testa per una vita e ora non ho più niente perché mi sono disintossicata dal cibo spazzatura. Porti pazienza ma c’è una cosa che non sopporto è la mala informazione che spesso voi volete dare pur di mettere i bastoni fra le ruote ad aziende che lavorano bene, immagino lei ami l sua attività , perché non cerca di mettere tutte queste energie nel trovare nuove soluzioni per le sue clienti? Chissà mai possa venire anch’io se un giorno ne riavrò bisogno . Buona giornata

          • Chiara Angiari
            Chiara Angiari dice:

            Salve Sig.ra Sara, concordo che il problema non sia perdere i kg ma mantenere il peso perduto. Mi fa piacere cha abbia imparato ad abbinare i cibi, e si ricordi che per funzionare la dieta va iscritta in un programma che preveda attività fisica e uno stile alimentare in grado di ridurre le entrate e aumentare i consumi per riportare l’equilibrio matabolico, senza trascurare l’aspetto psicologico, il che significa essere consapevoli del significato del cibo per non usarlo come antidoto ad ansie, noia, stress. Io amo la mia attività e i miei clienti mi risultano soddisfatti…allora l’aspetto 

    • Augusto
      Augusto dice:

      Gentile Elena, quando si fanno affermazioni come la sua, bisogna esserne certi. La invito a guardare il Registro Integratori del nostro Ministero della Salute al link http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pagineAree_3668_listaFile_itemName_0_file.pdf , si tratta del registro ufficiale degli integratori alimentari venduti in Italia al quale vanno notificati i suddetti quando una azienda li vuole commercializzare. Se non fossero integratori, avrebbe senso notificarli come integratori?

      Rispondi
  2. Antonella
    Antonella dice:

    Questo mi lascia perplessa mi fa pensare che abbia studiato il prodotto con superficialità.
    Ho tante patologie fin da ragazza, quando sono venuta a conoscenza di questi prodotti li ho prima fatti visionare al mio medico che ne è stata entusiasta, stessa cosa il diabetologo che mi segue che il neurologo. Ad una mia parente sono stati raccomandati durante le terapie oncologiche per avere meno effetti collaterali da chemioterapici. Io mi sento molto bene e li assumo da due anni, chi mi segue è molto presente e ci tengo a precisare che non viene prescritta una dieta, ma al contrario mi è stato consigliato di tenere informato il mio medico.
    Aggiungo, Inoltre, che il mio medico e la sua famiglia utilizza Juice Plus e li consiglia anche in gravidanza.
    Quanto ha scritto mi sembra veramente errato, la invito a informarsi meglio e a trarre le giuste considerazioni.
    Saluti.

    Rispondi
    • Chiara Angiari
      Chiara Angiari dice:

      Io mi sono informata meglio e difatti riporto la letteratura scientifica, non opinioni personali! La sua esperienza o quella del suo medico o della famiglia del suo medico credo valga meno di un lavoro scientifico pubblicato su pubmed. Poi ognuno è libero di fare le proprie scelte e trarre le sue conclusioni. Personalmente in ambulatorio io ho raccolto testimonianze di persone che sono state davvero male con questi prodotti.

      Rispondi
      • Federica
        Federica dice:

        Secondo me gli studi scientifici non li ha letti bene signora Chiara… Vada ad informarsi bene prima di sparare su una cosa che nemmeno conosce. E poi perché perde tempo a sputtanare un azienda numero uno in Europa, con interviste di dottori e quant altro, invece di andare a lavoro? Non sapete nemmeno di cosa parlate e parlate tanto per…

        Rispondi
        • Chiara Angiari
          Chiara Angiari dice:

          Buongiorno Sig.ra Federica, per quanto riguarda i 35 studi scientifici io li ho letti (a differenza sua) e a mio modesto parere hanno tutti una grossa pecca: sono poco affidabili in quanto spesso il campione di persone studiate è inferiore a 30 (quindi statisticamente poco rappresentativo della popolazione), oppure paragonano Juice Plus ad un placebo (uno studio più equo potrebbe essere quello di confrontare questi integratori con una dieta naturalmente ricca di frutta, verdura e cereali integrali). Negli studi da me visionati non viene mai messo a confronto Juice Plus rispetto a un semplice multivitaminico. Molti studi confrontano solo Juice Plus, o Juice Plus e un multivitaminico con un gruppo placebo. Mi sembra evidente che in questi casi si dimostri l’effetto positivo dell’integrazione! Gli studi che ho visionato quindi dimostrano solo una cosa: le persone che integrano la vitamina A, C ed E stanno meglio di quelle che non lo fanno. Questo è tutto ciò che si può estrapolare da questi studi. Molti dei benefici per la salute che vengono propagandati possono essere direttamente collegati alle vitamine A, C, E e folati. La conclusione a mio parere degli articoli citati è: integrare ogni vitamina, sufficiente a soddisfare i minimi giornalieri per la salute, è sufficiente per vedere una sorta di beneficio per la salute. I benefici per la salute sono specificamente attribuiti a quelle vitamine più che a Juice Plus, per cui si deduce che allora va bene qualsiasi multivitaminico.

          Rispondi
          • Alfredo Meola
            Alfredo Meola dice:

            Molte volte infatti, basta semplicemente integrare un’alimentazione che non e’ complete, vuoi per il lavoro che si fa, per il tempo a disposizione, o semplicemente perche’ non si e’ abituati a mangiare determinati cibi, o non tanto fanno gola.
            Juice Plus non ti promette di dimagrire perche’ prendi I suoi prodotti.
            Un venditore JP+ intelligente sa come farti usare quei prodotti per farti trarre benefici.
            I prodotti non contengono additive chimici per far dimagrire, non c’e’ nessun miracolo.
            Con il suo articolo lei attacca le persone a mo’ di tutta l’erba un fascio, ma non e’ corretto.
            Assumento I prodotti Juice Plus si integra il fabbisogno giornaliero di frutta e verdura, che normalmente NESSUNO fa… Se sostituisci 1 pasto al giorno con uno Shake di Juice Plus e, invece di mangiare le schifezze quando hai fame o hai bisogno di fare uno snack, mangi una barretta, hai dato 3 importanti segnali al tuo corpo, che si rimette a funzionare meglio di come faceva prima di incontrare Juice Plus.
            Nei prodotti Juice Plus, non c’e’ il miracolo e non c’e’ NIENTE CHE FACCIA MALE. C’e’ semplicemente un apporto nutrizionale fatto di alimenti naturali, e se segui questo iter, dimagrisci perche’ il tuo corpo gira fisiologicamente meglio.
            Non solo, se una persona ha invece bisogno di mettere peso, aggiungendo gli integratori alla sua normale alimentazione, fai si’ che invece di mettere ciccia, mette muscolatura e massa corporea.
            Lo puoi fare anche senza Juice Plus? CERTO!
            Ma sicuramente e’ molto piu’ difficile….

            Juice Plus ti consiglia semplicemente una dieta bilanciata, e ti aiuta ad integrare la tua normale alimentazione. Il resto lo fa il tuo corpo.
            Juice Plus non pretende di curare le tue malattie, non pretende di fare I miracoli e non ti fa del male.

            Lo so che il nutrizionista che ha studiato si sente un po’ fregare dal fatto che migliaia di persone possano riuscire ad ottenere I risultati sperati senza bisogno di ricorrere ad un nutrizionista, e capisco che il parlar male e’ anche utile per questo motivo, ma lei non puo’ fare un articolo parlando male di Juice Plus perche’ qualche venditore si comporta in maniera scorretta (L’azienda costantemente ricorda ai suoi venditori le regole e spesso chiude I codici!!!)
            Una cosa e’ Juice Plus, altra cosa sono I rivenditori.

            Lei deve dichiarare che JUICE PLUS NON FA MALE, se vuole essere onesta, e non e’ NE’ PIU’ NE’ MENO che CIBO!
            Poi, se una persona ha una patologia, puo’ sempre prendere le etichette e portarle al proprio medico per vedere se il contenuto possa in qualche modo nuocere nel caso specifico. Molto spesso il prodotto non fa male neanche a chi e’ allergico a qualche frutto, pensi un po’ e non fa male neanche ai diabetici, pensi un po’! 😉

            Con assoluto rispetto ovviamente 😉

          • Chiara Angiari
            Chiara Angiari dice:

            Salve Sig.re Alfredo, non sono concorde che Juice plus non ti promette di dimagrire perché prendi i suoi prodotti….non è quello che raccontano le coach su FB o instagram per lo meno, con tanto di foto del prima e del dopo. Forse non tutti i venditori sono intelligenti? In realtà non sarebbe neppure questione di intelligenza ma di avere la giusta preparazione (e diplomi) per dare consigli corretti.
            Io nel mio articolo non ho attaccato nessuno: ho riportato la letteratura e allertato i venditori ad attenersi a quello che la legge gli consente di fare senza andare nell’abuso di professione.
            Le assicuro che lo shake non è la panacea del male o la soluzione. Quale è il messaggio? Non importa se non mangi frutta e verdura che tanto c’è la pillolina? Non importi se sgarri perché poi rimedi con lo shake? I segnali che da al corpo.
            Concordo che in Juice Plus non faccia miracoli e che al suo interno non ci sia nulla che faccia male. Sottolineo il fatto che anche il prezzemolo non fa male, ma se dato ad una donna in gravidanza in dosi piuttosto alte può causarle contrazioni uterine importanti e può purtroppo portare all’aborto. Quindi questi shake i integratori non dovrebbero andare bene per tutti e dati a chiunque senza una attenta valutazione.
            Sul fatto che gli shake non fanno mettere su ciccia, ma muscolatura e massa corporea…come fate a saperlo? Non mi risultano che le coach JP abbiano una bioimpedenziometria per valutare la composizione corporea!
            Concordo invece che una ricomposizione corporea lo si può fare tranquillamente anche senza Juice Plus (e anche meglio perché ritagliata come un abito sartoriale).
            Mi fa piacere leggere dal suo commento e da altri precedenti che siete tutti preoccupati che io non lavori abbastanza e che la mia intenzione era mettere in cattiva luce JP per avere più clienti. Beh mi sento davvero di tranquillizzarvi: il mio lavoro va benissimo, grazie.
            Cordialità

          • Carmen
            Carmen dice:

            Ma dottoressa mi sorprende, è un po’ come dire che un dottore è uguale as un altro, certo stesse università e stessi testi, ma doti e capacità diverse, ne conviene?
            È come dire che una qualsiasi spalmabile al cioccolato è uguale ad una fatta con criterio, in modo artigianale con cura della materia prima e con passione. La stessa che usa lei nel suo lavoro.
            Ovviamente il prodotto finale sarà ben diverso. 😉

          • Chiara Angiari
            Chiara Angiari dice:

            Gentile Carmen, riprendendo il suo esempio si può dire che una cioccolata spalmabile è meglio di un’altra se le si confrontano, ma qui si confronta Juice Plus con un placebo, ossia con un “non prodotto”. Avrebbe avuto senso confrontare Juice Plus con un multivitaminico per dimastrare la sua superiorità “artigianale“.

          • Carmelo Pantaleo
            Carmelo Pantaleo dice:

            Cara Signora Angiari, peccato che, nel criticare gli studi a supporto, lei dimentichi di criticare anche quello (“Juice plus or toxicity plus”) che linka nell’articolo. La conclusione di quello pseudo studio, come quella sua che indirettamente afferma la stessa cosa, è di una pochezza disarmante. Prima che parta dicendo cose a sproposito, le anticipo che sono un farmacista, laureato in chimica e tecnologia farmaceutiche, e lavoro nel campo della sperimentazione clinica da 10 anni e quindi parlo con una certa cognizione di causa.
            Prima di tutto non difendo i prodotti di questa azienda ma difendo la corretta comunicazione.
            Se i promotori di questi prodotti, fanno i furbi, per vendere, facendo leva sulla promessa di perdita di peso, lei fa la furba citando (e addirittura supportandone la conclusione) uno studio che non ha alcun valore scientifico. Per accusare gli studi a supporto dei prodotti lei parla di campioni di popolazione inadeguati, ma non si pone minimamente il problema di dar ragione ad un case study, fatto su una singola paziente, affetta da tumore endometriale e addirittura in trattamento con un farmaco sperimentale di fase I, per il quale non si hanno ancora dati certi sulla sicurezza. Dire che i suoi valori fuori range siano causati dall’integratore piuttosto che porsi il dubbio che forse potrebbe essere la patologia o il farmaco sperimentale, è da persona in malafede, che semplicemente punta ad avvalorare la propria tesi attraverso cherry picking, cioè selezione di frasi all’interno di un testo che, di per se, non dimostra nulla. Addirittura ne risulta l’effetto opposto per l’altro articolo che cita (““Adjunctive daily supplementation with encapsulated fruit, vegetable and berry juice powder concentrates and clinical periodontal outcomes: a double-blind RCT”), che evidentemente non ha capito, dato che giunge a conclusione che il supplemento con l’integratore Juice concentrated mostrerebbe degli outcome positivi sui soggetti osservati.
            So già che citerà gli studi verso placebo o altri integratori. A tal proposito la anticipo e posso dirle, con assoluta consapevolezza, che la scelta di confrontare con placebo è quella più sensata a livello di study design. Placebo, come saprà, significa “non prodotto”, cioé confrontare chi lo prende con chi non lo prende. E’ sbagliato dire farmacologicamente inerte, perché i prodotti juice plus non si prefiggono di avere un’azione farmacologica. Tornando alla scelta di design, si confrontano persone secondo le loro diete normali (quindi nella loro vita quotidiana). E’ chiaro che se si fa un confronto tra una dieta equilibrata e tali prodotti non si evidenzierebbero differenze statisticamente significative, proprio perché lo scopo di questi prodotti è di integrare e correggere una dieta comune, che spesso può non risultare sempre equilibrata. Lo stesso discorso vale per il confronto con altri integratori. Non ci possono essere superiorità di sorta a livello di outcome, dato che dovrebbero portare le diete ad una situazione di bilancio ed equilibrio. Ripeto, non si curano le persone con questi prodotti, quindi non dobbiamo andare a vedere un’efficacia. Per la superiorità “artigianale” non serve uno studio di confronto tra due prodotti diversi, sono sufficienti le analisi delle proprietà chimico fisiche degli stessi. E quelle sono obbligatorie per legge.
            Va bene sostenere e lottare per far capire che questi prodotti non devono essere intesi come sostitutivi di una dieta o dimagranti, ma non va per niente bene demonizzarli, come fa lei, sostenendo assurdità scientifiche.
            Capisco la sua frustrazione nel vedere persone comuni, che vendono un prodotto, assegnarsi un ruolo che non gli compete e che dovrebbe, piuttosto competere a professionisti, come dovrebbe essere lei, ma, alla fine, li combatte con gli stessi mezzi che usano loro. La cattiva informazione.

          • Chiara Angiari
            Chiara Angiari dice:

            Gentile Dott. Pantaleo,
            la ringrazio per il suo commento in quanto mi porta a rivedere alcune parti dell’articolo. Ho specificato che è un unico caso come da lei sottolineato, un case report e ho corretto anche che placebo significa “non prodotto” come da lei suggeritomi. Non concordo sul fatto che un confronto tra una dieta equilibrata e l’integrazione di Juice Plus sarebbe inutile in quanto non evidenzierebbe differenze statisticamente significative: non è detto che l’integratore venga assorbito in quantità pari a frutta e verdura. E lo stesso vale con gli altri integratori. In quanto alla cattiva informazione cerco di fare il meglio che posso, anche dando voce a tutti i commenti in modo chi legge possa orientarsi e trarre le sue conclusioni. La ringrazio dunque del suo contributo. Un’unica precisazione: Dottoressa Angiari. Come lei, anche io ho conseguito una laurea. Cordialità

      • La stefy
        La stefy dice:

        Io l’ho provato per un paio di mesi e alla fine ho dovuto sospendere piena di puntini e gonfia come un pomodoro il mio medico mi ha detto di non prendere assolutamente quelle cose perché fanno male mi sono iscritta in palestra e il mio pt mi ha detto guardando la tabella nutrizionale che non c’è nulla di buono e che i carboidrati sono troppo alti. Ho visto persone che si sono dimagrite ma che hanno iniziato a soffrire di ittero… Quindi credo sia meglio una nutrizionista e un po di palestra e ci risparmi pure…

        Rispondi
  3. Giuliana
    Giuliana dice:

    Il mio dottore mi ha detto che posso stare tranquilla che fanno benissimo non hanno controindicazioni li uso anche per mio figlio 🤔
    Mi hanno aiutato con la mia allergia e con la ritenzione idrica senza dover fare uso di medicinali. Ah anche a me mi ha detto che non sono integratori come Elena.

    Rispondi
    • Chiara Angiari
      Chiara Angiari dice:

      Come in ogni mestiere ci sono quelli bravi e quelli meno bravi o semplicemente meno aggiornati. Io riporto della letteratura scientifica che parla chiaro, il resto son parole fin a prova contraria. Gli studi scientifici che parlano favorevolmente di Juis Plus sono stati commissionati dall’azienda stessa: se una azienda paga la ricerca sui propri prodotti si può immaginare il risultati dei tests!
      Mi sembra strano che un medico consigli Juis Plus anche per il conflitto d’interessi.
      Sul fatto che non li chiamano con il oro nome, ossia integratori, immagino che sia per venderli meglio. Altrimenti ditemi cosa sono o come li chiamano, grazie.

      Rispondi
      • Crio
        Crio dice:

        Mi scusi di nuovo, ha scritto che un medico non consiglierebbe questo prodotto per conflitto di interessi. Quindi nemmeno se fosse salutare? Cioè… se non ha da guadagnarci a prescindere ne parla male? Mi faccia capire grazie

        Rispondi
        • Chiara Angiari
          Chiara Angiari dice:

          Si ha un conflitto di interesse quando ci si trova in una condizione nella quale il giudizio professionale riguardante un interesse primario (come la salute di un paziente) tende a essere influenzato da un interesse secondario (guadagno economico, vantaggio personale). Questa definizione esprime il concetto che il conflitto di interesse è una condizione, non un comportamento; non c’è bisogno che il giudizio del professionista sia influenzato in modo evidente da altri interessi estranei al suo mandato principale, né che il suo comportamento condizionato arrechi danno al paziente, è sufficiente che esista un legame, che potrebbe comprometterne l’indipendenza.

          Rispondi
      • Federica
        Federica dice:

        Lei mi parla di bravi e meno bravi… Scusi ma domanda nasce spontanea.. io come faccio ad essere certa che lei sta dalla parte dei bravi e non dall’altra? Per esperienza personale posso dirle che conosco questi prodotti e ne ho tratto solo grandi benefici. Parlano le mie analisi del sangue, il mio gastroenterolo nonché il mio corpo stesso. Ho risvegliato il metabolismo e attivato la microcircolazione delle gambe per non parlare di tutto il resto. 2 anni che conosco questi prodotti e nessun problema. Non prendo più pasti sostitutivi ora che ho raggiunto il mio peso e non ho mai ripreso ciò che ho perso
        Cassetti pieni di diete ferreee e uniti per non parlare dei soldi spesi in medici e farmacia… Magari averlo conosciuto prima!!!!!!!

        Rispondi
        • Chiara Angiari
          Chiara Angiari dice:

          Scusi ma la domanda nasce spontanea…cosa mi aspetto da una che vende prodotti oltre a commenti come questo? Comunque bene per lei. Io voglio solo informare poi ognuno è libero di trarre le proprie conclusioni e fare le proprie scelte come ha fatto lei. Solo che noto dai vari commenti giunti in questo mese, che l’informazione da fastidio. Sottolineo che quello che ho scritto nell’articolo sono informazioni già pubblicate da altri e semplicemente tradotte e raccolte qui per renderle accessibili a tutti…non sono mie opinioni personali!

          Rispondi
  4. Nora
    Nora dice:

    Tutte le signore che scrivono che il loro medico li consiglia caldamente anche per patologie o in gravidanza mi ricordano tanto le frasi fatte delle venditrici sui loro profili..sbaglio? Leggermente di parte le signore e credo non ci sia nulla di veritiero nei loro commenti!

    Rispondi
  5. Crio
    Crio dice:

    Premetto che non uso e non ho mai usato il prodotto in questione ma sul loro sito si parla di un’azienda esistente da 40 e piu anni, oggetto di numerosi studi scientifici indipendenti, a livello mondiale, pubblicati su prestigiose riviste di carattere medico.. mi domando… le riviste mediche si fanno… “comprare” così facilmente? Sul sito vengono elencate ed è possibile consultare queste riviste scientifiche. Quindi non possiamo fidarci nemmeno della ricerca?
    Ci sono medici che lavorano per l’azienda, anche questi nomi li troviamo sul sito. Non possiamo più fidarci di Nessuno? Aiutatemi a capire.
    Se in 40 anni è ancora libera di vendere e produrre, mi sorge il dubbio che qualcuno voglia semplicemente remarvi contro con articoli che tentano di screditala.
    Se, di contro, così non fosse, perché invece di scrivere online non vi muovete per denunciare le false dichiarazioni che vengono riportate sul sito?
    A me sembra assurdo che si possano vendere prodotti che fanno male nel 2018. Chi ha ragione e chi torto?
    Mi informerò molto attentamente da più fonti, magari non di parte come nutrizionisti e biologi che, è risaputo, perdono lavoro a causa di queste grandi aziende e potrebbero scrivere articoli screditanti anche solo per questo. Facciamo venire alla luce la verità perché se veramente è così in massa possiamo fare qualcosa perché non venga più danneggiato nessuno da un prodotto così facilmente acquistabile.

    Rispondi
    • Chiara Angiari
      Chiara Angiari dice:

      Salve vorrei capire da cosa deduce che sono studi scientifici indipendenti e inoltre non mi sembra che siano pubblicati in prestigiose riviste visto che non hanno un alto impact factor (=fattore di impatto che ti dice se pubblichi su Topolino o su Nature). Sul sito non vengono forniti nemmeno i riferimenti alla bibliografia, ma ci sono solo le immagini delle copertine delle riviste dove loro dicono che sono contenuti presunti articoli. Di solito si fornisce una bibliografia completa in modo che sia facile accedere all’articolo (come ho fatto io qui sopra). A me non preoccupano certo i medici (che tra l’altro sul sito non li trovo elencati) che lavorano per l’azienda, perchè con la loro laurea in medicina sanno benissimo valutare se prescrivere o meno un integratore. Mi preoccupa di più una persona comune che può provocare danni ad un’altra persona con la vendita di questi prodotti in quanto non sa valutarne lo stato di salute. Quindi non è questione di fidarsi o meno di questi medici, ma di usare il buon senso!
      Il mio intento non è screditare questa azienda e neppure ho paura di rimanere senza lavoro (forse a differenza sua). Il mio intento è di informare. Poi ognuno tragga le sue conclusioni

      Rispondi
      • Martina
        Martina dice:

        Sul sito sono elencati tutti gli studi..gli abstract e tutti i riferimenti e non solo le foto come dice.
        Magari se proprio vuole parlare sarebbe meglio controllasse prima il sito…io l’ho guardato molto a fondo…
        Come ho trovato pubblicazioni su pubmed che parlano bene di questa marca di integratori.

        Rispondi
  6. Paolo
    Paolo dice:

    Solo una precisazione, un sistema di vendita tramite Network Marketing non è compatibile con un sistema piramidale almeno in Italia, in quanto da anni vigono leggi precise che salvaguardano questo tipo di vendita.

    Rispondi
  7. Katiuscia
    Katiuscia dice:

    Hanno provato a consigliarlo a mia figlia che soffre di ipotiroidismo subclinico… Il prodotto contiene proteine della soja e sappiamo benissimo quanto inciderebbe negativamente su di essa!

    Rispondi
    • Ilaria
      Ilaria dice:

      Posso chiederle invece in che senso? Io soffro di ipotiroidismo da anni in trattamento con eutirox ma da un mesetto ho iniziato a provare uno di questi prodotti

      Rispondi
      • Chiara Angiari
        Chiara Angiari dice:

        In alcuni studi, un’assunzione massiccia di flavonoidi (presenti nella soia) sembra essere correlata a una diminuzione dell’efficienza degli ormoni tiroidei, andando a interferire con l’utilizzo dello Iodio e quindi col funzionamento corretto della Tiroide.

        Rispondi
  8. Alba
    Alba dice:

    Ci sarà sempre chi ha avuto una piacevole esperienza o meglio un’eaperienza non negativa, esiste anche chi crede d’essere guarito da gravi malattie dopo l’apparizione della madonna in sogno, o dopo essere stati da un santone.
    Io li ho provati con il mio compagno e non posso dire nulla perché non ho provato ne beneficio e nemmeno malessere, certo ho ben pensato dopo poco tempo che preferisco di gran lunga mangiare verdura e frutta fresca anziché in capsule

    Rispondi
      • Chiara Angiari
        Chiara Angiari dice:

        che bisogno c’è di prendere le capsule se già si mangia frutta e verdur? l’azienda stessa parla di colmare il divario tra ciò che mangiamo e ciò che dovremmo mangiare quotidianamente.

        Rispondi
        • Manuela A:
          Manuela A: dice:

          sig.ra Chiara, vedo che le vostre conversazioni sono abbastanza ostiche, per cui non sto a sottolineare chi ha ragione o no. solo volevo precisare che nel programma di juice plus vengono consigliati questi “integratori” abbinati comunque al regolare consumo di frutta e verdura.
          questo credo sia dovuto al fatto che ormai quello che mangiamo è talmente trattato con schifezze, pesticidi e qualt’altro per cui ormai i prodotti, a volte proprio per questi trattamenti malsani, perdono una gran parte delle proprieta’ nutritive.
          io considererei gli “integratori” di frutta, verdura e bacche come un aiuto per competare l’attivita’ nutritiva di quello che mangiamo. in modo da avere un alimentazione piu’ sana possibile. Io semplicemente li uso per completare la mia alimentazione giornaliera.
          Perché accanirsi tanto?

          Rispondi
          • Chiara Angiari
            Chiara Angiari dice:

            Sinceramente non vedo nessun accanimento. Ad ogni modo la mia perplessità sta sul fatto che il prezzo di Juice Plus è caro e per che cosa? Chi dice che un altro multivitaminico non sia altrettanto effciente? Non ci sono studi a riguardo…

  9. Matteo
    Matteo dice:

    Coach alimentare = nuova figura “italianica”, generalmente senza neanche una laurea, che fa della vendita di un prodotto miracoloso il suo lavoro. Il #programma funzionaaa!! Ah vorrei ben vedere, più persone convinci più guadagni. Tutti cogl…ops stupidotti quelli che hanno studiato nutrizione e biologia 5 anni e continuano a studiare quotidianamente. Perché l’obesità non è solo un fatto di calorie…., vabbe ma che parlo a fare!!! Hanno inventato un prodotto che risolve tutto!!! Brucio lo laurea e divento coach anche io!!!

    Rispondi
    • Ciclamina
      Ciclamina dice:

      Ben detto!
      coach che dopo aver raggiunto un certo “level”, vendendo un sacco di prodotti, cambiano stile vita, non parlo di quello alimentare, ma del tipo ” ora mi posso permettere questo e quell’altro, guadagno il triplo di quello che guadagnavo prima, ora sono una persona libera perché posso lavorare da casa” ecc ecc. Dunque il messaggio e’ chiaro: fai questa dieta che si, ti fa dimagrire, ma poi se entri a far parte dell’azienda guadagni un sacco!

      Rispondi
  10. Francesco
    Francesco dice:

    Per chi vuole aprire gli occhi su quello che accade realmente, guardi questo servizio realizzato dalla trasmissione svizzera “Patti Chiari”.
    https://www.tvsvizzera.it/tvs/scelti-per-voi/shake-e-barrette-anti-fame-_i-magri-consigli-delle-coach-sui-social/43077284#.WmIkobBlDwQ.facebook
    Ognuno è libero di scegliere le scorciatoie e vivere di illusioni. Chi sceglie queste facili strade non andrà da un professionista abilitato (medico, biologo nutrizionista o dietista) perché costa fatica ed impegno. Juice Plus fa concorrenza ad altre tipologie di aziende che si basano sulla vendita di prodotti.
    Una cosa fastidiosa su cui basano la loro comunicazione social è l’infarcitura di cuoricini, come se avessero a cuore dei potenziali clienti. Quello che sicuramente dimagrirà è il portafoglio degli incauti clienti. Sveglia, non fatevi prendere per il c…uore!

    Rispondi
  11. Desy
    Desy dice:

    Buongiorno Chiara, visto la sua formazione la invito a visione I 30 studi scientifici pubblicati su molteplici riviste internazionali. Alcuni di questi studi sono pubblicati e indicizzati su PubMed. Rimarrà stupita dai risultati, mi auguro che presto anche lei cambi la sua posizione.

    Rispondi
  12. Dani
    Dani dice:

    Io uso juice plus e mi sono trovata molto bene. In passato ho seguito una dieta affiancata da medicine date da un medico endocrinologo che mi ha fatto dimagrire per un breve periodo ma che mi ha rovinato su altri fronti inoltre cessati i medicinali i kg sono stati ripresi tutti . Ho cambiato vari dietologi e dietisti ma non ho mai perso il peso in eccesso in maniera definitiva e non ho mai imparato a mangiare bene .Vorrei solo ricordRe che in certi casi l’obesità che non viene contrastata e’ peggio dei presunti danni che possono essere provocati da integratori e se i sostitutivi possono aiutare ben vengano .
    In ultimo vorrei fare presente che purtroppo molte cose negative scritte su questi prodotti sono fatti a posta per convincere le persone a non utilizzarli senza curarsi del fatto che un peso eccessivo può uccidere o portare patologie gravi . E’ consolidato poi il fatto che andare dal dietologo da benefici a breve periodo e di solito i kg persi tornano con gli interessi . Questo perché non tirne onto che chi ha problemi di peso ha spesso un disturbo alimentRe e non basta la solita dieta e via ma un supporto costante che il dietologo non da mai .

    Rispondi
    • Chiara Angiari
      Chiara Angiari dice:

      Gentile Dani, vorrei a questo punto sapere chi le da il supporto costante! In caso di DCA (=disturbi alimentari) io stessa consiglio il supporto di uno psicoterapeuta e non sicuramente di una persona qualsiasi perchè altrimenti si rientra in quello che è l’abuso di professione. Mi fa piacere che lei si sia trovata bene con i prodotti Juice Plus, ma non capisco come fa ad imparare a mangiare bene con l’utilizzo di integratori, francamente suona come un controsenso.

      Rispondi
      • Dani
        Dani dice:

        Di supporti del tipo psicologico ne ho avuti per anni e ho solo speso un sacco di soldi per Il semplice fatto che chi soffre di disturbi alimentari necessità di un supporto costante . Quello che sbagliate nel pensare alle varie coach come persone che vogliono sostituirsi a psicologi e dietisti sta nel fatto che loro fanno un supporto morale non professionale . È come avere un amico che ti sostiene in ogni momento . Poi comunque si forma il gruppo quindi ci si sostiene a vicenda . Un po’ come accade in tanti gruppi FB quindi non capisco perché si continui a dire che non devono sostituirsi ai professionisti . Non lo fanno . Non ti diranno mai di non mangiare pane o di nutrirti di proteine ma se ad esempio non cali cercano di capire insieme a te perché stai mangiando troppo o male ( perché se ingrassi è così per forza ) , discorsi normali come quelli che faresti con una amica . La loro forza alla fine sta nel supporto . Ho visto nella mia vita tanti dietologi e dietisti ma non capite che la visita e il controllo dopo un mese o al più dopo 15 gg non serve a nulla . Quasi tutti poi riprendono peso .

        Rispondi
      • Patrizia
        Patrizia dice:

        Buonasera dottoressa
        Io uso jp da più di un anno anche il mio medico è fortemente contrario sono diabetica da 1 anni e mezzo e devo dire che le premium mi hanno dato aiuti forse sarà la dieta?? Ma sicuramente ho acquisito massa muscolare che prima non avevo
        Inoltre mio marito seguito da specialista spende il doppio di quanto spendo io in farmacia tra depurativi alghe proteine e chi più ne ha più ne metta per quanto riguarda il faccia bene o male non lo so dire ma se parliamo di spesa in euro io spendo molto meno
        Non lo so se faccia bene o male per il momento io non ho avuto nessun problema
        Grazie

        Rispondi
      • Enzo
        Enzo dice:

        Buon pomeriggio, ho letto molto dei suoi commenti e devo complimentarmi con Lei, per la sua professionalità sia nel conoscere la materia che nel saper rispondere a questi truffatori ignoranti , che vendono solo per lo scopo di variare il loro status quo…sempre se ci riescono!

        Rispondi
  13. Alessia
    Alessia dice:

    Buon giorno io ho usato i prodotti per 4 mesi ripeto solo 4 mesi , ho perso 23 kg . Ora sto seguendo solo il loro programma alimentare senza assumere pastiglie barrette o come dice lei affini è il mio peso è invariato . Tra parentesi esami del sangue sono perfetti . Buon giorno signora Chiara

    Rispondi
    • Chiara Angiari
      Chiara Angiari dice:

      Salve Sig.ra Alessia, bisogna mantenere il peso per 5 anni dalle statistiche per considerarsi stabili di peso. Inoltre 23 kg in 4 mesi sono quasi 6 kg al mese e se non è una dieta chetogenica (cosa che non mi risulta) potrebbe aver perso massa magra. Ripeto potrebbe….un nutrizionista con l’analisi della composizione corporea (BIA) avrebbe potuto monitorare la sua perdita di peso e stabilire se era solo a carico della massa grassa, come è auspicabile che sia.

      Rispondi
    • Elisa
      Elisa dice:

      Ops come mai Sig.ra Alessia non risponde alla dottoressa e soprattutto lei per caso è diventata una coach? Stranamente la frase è sempre la stessa: sono stata da tanti dietologi ma ho sempre ripreso peso invece adesso magia lo mantengo nel tempo!!

      Rispondi
  14. Elena Crestanello
    Elena Crestanello dice:

    La ringrazio per questo articolo chiarissimo. Purtroppo leggonspeso di donne che assumono questi prodotti in gravidanza e allattamento, consigliate da amiche di amiche, che non hanno alcuna preparazione a riguardo. Purtroppo è cattiva abitudine molto diffusa nel considerare sicuro ciò che è naturale. Peccato che è naturale pure la cicuta…

    Rispondi
  15. Manuel
    Manuel dice:

    La Dottoressa ha ragione!io ho.perso 11kg continuando a fare la spesa al supermercato!ovviamente seguito da una nutrizionista che mi ha educato all alimentazione.,dunque smettetela di nascondervi dietro sti prodotti.Ve li fanno passare come farmaci salvavita, da assumere tutta la vita altrimenti si riprendono i chili persi.vi auguro,che queste aziende non falliscano mai,se no addio ai chili persi😉

    Rispondi
  16. Nicoletta Fosco
    Nicoletta Fosco dice:

    Mi sembra che tutte queste polemiche nascono solo da una profonda ignoranza in materia. Da una non conoscenza degli quasi 40 studi clinici che supportano il valore di un’azienda che nasce ben 40 anno fa e ad oggi è leader nel settore. Chi parla non sa cosa significa la distinzione tra la parola cibo e la parola multivitamin icona. Non sa quale reenter sia il fabbisogno giornaliero di frutta e verdura, e quanto questa non cutanea sia alla base dei problemi di cattiva nutrizione. Ovvio poi che si fa anche un uso improprio e per di più gravemente scorretto della parola “dimagrante” dal momento che qui non si parla di programmi nati con la finalità esclusiva del dimagrimento ma nato e studiati per rieducare al sano e corretto stile di vita, e per tale motivo certification da un ‘equipe di medici, nutrizionisti e personal trainer ben formati in materia. Per quanto riguarda l’ aspetto della vendita mi permetto in ultimo di difendere ogni singolo distributore, autorizzato e legalmente tutelato, che non è altro che un veicolo di un percorso di benessere che agisce con il valido supporto dei professionisti del mestiere.
    Chi pubblica determinati articoli sa bene che quello che spaccia per professionalità non fa che esporlo a segnalazioni da parte di un ufficio legale??
    Dostinti saluti. Dott.ssa Nicoletta Fosco

    Rispondi
    • Chiara Angiari
      Chiara Angiari dice:

      Salve Sig.ra Nicoletta, gli articoli (come già scritto nei commenti precedenti) li ho letti e ho scritto anche quello che penso siano le loro criticità.Come dice lei non sono programmi nati a scopo dimagrante, ma se lei va su qualsiasi social e scrive #programma #juiceplus si renderà ben conto da sola di quale è la loro finalità nellì80% dei casi: foto del prima e del dopo, perdite di peso rapide, ecc. Sarei ben felice di sapere i nomi e i cognomi della equipe di medici e nutrizionisti che sono concordi nel progettare e vendere un programma dimagrante che va bene per tutti, al di là dell’anamnesi personale dei pazienti! Per quanto riguarda l’ufficio legale non si preoccupi che mi so difendere benissimo. Cordialità

      Rispondi
  17. Stephanie
    Stephanie dice:

    Io pessima esperienza ho perso dieci kg si ma poi sono finita in ospedale e si gli esami del.sangue erano perfetti e facevo molta attività fisica quindi fondamentalmente avrei perso uguale senza i prodotti ma i prodotti mi hanno regalato dei seri problemi finche nn li ho smessi e c è voluto un bel po prima d tornare alla normalità..e nn avevo patologie pregresse ecc infatti in ospedale la prima cosa che mi hanno chiesto è se prendevo qualche tipo di integratore ecc e m hanno detto chiaramente che io sono stata fortunata che ho avuto in fretta segnali ma che la maggior parte si accorgono dopo molti anni dei danni come le sigarette uguale

    Rispondi
  18. Vera
    Vera dice:

    Carissima dr.ssa Angiari il suo articolo mi permetta ma denota solo un perdita di clienti dall’arrivo di Juice plus e simili !
    A parte la mia personale esperienza ottima dopo un ICTUS ..a 39 anni con benefici evidenti e chiari, tutti i dr dalla ginecologa al medico di famiglia ai nutrizionisti li consigliano !
    Nessuno si spaccia per professionisti del settore ma come già enunciato in precedenza i vari integratori si trovano ovunque dove non sono presenti medici!
    Poi vengono anche sempre fornite tutte le etichette da presentare a medici e chi produce questi prodotti sono nutrizionisti, alimentaristi ecc di fama mondiale !
    Senza contare che come ben sa solo l’alimentazione, solo l’esercizio fisico o altro singolarmente fanno nulla e si impara un vero e proprio programma alimentare per la vita senza utilizzare per sempre i prodotti !
    Cambi pubblicità per se stessa e non denigrando altro ..molto poco professionale !
    Buona gg!

    Rispondi
    • Chiara Angiari
      Chiara Angiari dice:

      Salve, io non ho denigrato nessuno ma riporto la letteratura e constato che spesso persone comuni che vendono questi prodotti si permettono di dare consigli alimentari che vanno ben oltre a dei semplici consigli, senza valutare lo stato di salute della persona. Che lo facciano dei medici o nutrizionisti o ginecologi a me va benissimo perchè hanno una laurea. Non si preoccupi che il mio portafoglio clienti è rimasto invariato dopo l’arrivo di Juice Plus o similari…sono dal mercato da anni e a me non cambia proprio nulla…da anni! E’ inutile che mi intasi la posta di commenti su come denigro gli altri ecc. lo ha detto una volta e direi che è più che suffciente senza spammare troppo. Grazie

      Rispondi
      • Vera
        Vera dice:

        Anche lei dr.ssa continua a ripetere gli stessi concetti ! Se sostiene qualcosa non può certo aspettarsi che persone come me dopo problemi gravissimi che lei non ha avuto, le diano credito !

        Rispondi
  19. STEFANIA CONTROZORZI
    STEFANIA CONTROZORZI dice:

    Lascio volentieri il mio commento, sempre che chi gestisce tutto, deciderà di condividerlo. Sono una donna di 49 anni, madre di 6 figli, attenta all’alimentazione, contraria alle medicine se non strettamente vitali, quindi mi curo con tutto ciò che è naturale. Ho fatto uso e uso regolarmente tutti i prodotti juice plus. Integrano la mia alimentazione. Ho avuto dei benefici straordinari. Ho sempre mangiato frutta e verdura. La adoro. Non è stata mai carente. Evidentemente il mio corpo oltremodo stressato dalla vita famigliare molto impegnativa, aveva bisogno di un supporto. Da quando ho assunto le miscele di frutta, verdura e bacche, le manciate di capelli che regolarmente perdevo ogni santo giorno di tutti i mesi dell’anno, hanno smesso di cadere. Le mie unghie, oltremodo fragili, sono diventate delle bacchette di legno. Il programma nutrizionale è una rieducazione alimentare che tutti dovrebbero seguire. Potrei citare un elenco importante di medici e condividere video di medici italiani che consigliano anche a bambini e anziani i prodotti juice plus. Potrei pubblicare, chi mi vuole contattare mi trova su facebook come Stefania Controzorzi, e posso condividere centinaia e centinaia di testimonianze, con tanto di esami del sangue pubblicati e condivisi di valori rientrati nella norma. Persino i marcatori tumorali ridotti grazie all’assunzione delle Premium. A me interessano i fatti concreti. Non le parole e le critiche spese al vento. Ci sono oltre 38 studi medico scientifici sulle Premium. Se il prodotto è commercializzato da oltre 20 anni un motivo ci sarà. E’ anche nell’elenco dei prodotti autorizzati dal Ministero della Salute. Riconosco che tra i distributori possono esserci degli incompetenti. Come ci sono degli incompetenti tra i professionisti. Ma questo è un altro discorso. In tali casi l’azienda prende provvedimenti. Ma per le centinaia e centinaia di distributori competenti a chi vuole questi integratori in presenza di patologie particolari, vengono consegnate le etichette e il cliente si consulta col medico che lo segue. Ho avuto alcune amiche che mi hanno chiesto di provarli, con problemi alla tiroide, che assumevano medicinali e che sono andate dal loro medico con le etichette. Non c’è stato un medico che ha sconsigliato il prodotto della Juice Plus. Per me chiunque può andare a cercare il pelo nell’uovo, ma io ho la mia esperienza e quella di centinaia di persone con tanto di documentazione alla mano. E carta canta. Non si tratta di una concentrazione del succo della frutta o della verdura. Non si tratta di succo. Ma attraverso procedimenti, di proprietà esclusiva, di spremitura e disidratazione, vengono eliminati acqua ed elementi non utilizzabili e vengono concentrate con estrema attenzione le sostanze vegetali. In questo modo viene mantenuta la massima quantità possibile di sostanze nutritive nella loro forma naturale.Le capsule Juice Plus+ sono costantemente controllate dall’istituto SGS INSTITUT FRESENIUS e certificate da INFORMED-CHOICE. L’azienda è in piedi da 50 anni e si va a rovinare con schifezze? La questione è invece un’altra. Tutta questa soddisfazione, non avete idea di quanti sono soddisfatti, sta dando fastidio ai professionisti. Tranne ai professionisti che consigliano anche i prodotti Juice Plus e ce ne sono tanti. Questa è la mia esperienza.

    Rispondi
    • Chiara Angiari
      Chiara Angiari dice:

      Salve Sig.ra Stefania, per me carta canta quando verdò uno studio che mette a confronto Juice Plus con un altro multivitaminico o meglio ancora con l’assunzione di 5 porzioni di frutta e verdura al giorno. Gli studi sono tutti contro il placebo e la maggior parte commissionati dall’azienda stessa. Nel mio entourage non c’è neppure un collega che consiglia Juice Plus o prodotti similari, li conoscete tutti voi evidentemente! Inoltre voi parlate di Premium e dei controlli e certificazioni varie, ma cosa mi dite per esempio di Complete? Se non erro è un integratore che viene venduto come sostitutivo pasto…non mi risulta si possa fare in italia secondo la normativa sugli alimenti per fini medici speciali. Ovviamente da chi vende il prodotto non mi aspetto certo un applauso. Ah infine aggiungo che anche io ho molte testimonianze di persone che stanno bene con una sana alimentazione e attività fisica integrata, foto del prima e del dopo, analisi del sangue migliorate, ecc. Tutto senza integratori! Rimango a disposizione di chi le volesse vedere perchè anche a me interessano i fatti concreti.

      Rispondi
  20. Vera
    Vera dice:

    Vediamo un po’ se viene considerato spam e non pubblicato! Cmq la deriva fa molto male dr.ssa molto !

    Dichiarazione in merito alla lettera all’editore dell’American Medical Journal

    Valutiamo con molta serietà ogni preoccupazione riguardo a Juice Plus+. Non fa eccezione la lettera all’editore apparsa nell’edizione online dell’American Journal of Medicine.

    A causa delle scarse informazioni in merito all’anamnesi della paziente in questione o alle cure che ha ricevuto, ci risulta ovviamente difficile replicare alle specifiche del caso. Dal momento che gli autori della lettera hanno scelto di non contattarci direttamente per esprimerci le loro preoccupazioni, e visto che, a quanto pare, hanno atteso quasi tre anni per condividere la loro esperienza con gli altri, crediamo che il loro scopo fosse proprio quanto hanno sostenuto: ricordare ai colleghi medici che “è importante per noi indagare sull’uso da parte dei nostri pazienti della medicina complementare e alternativa, così come dei farmaci soggetti a prescrizione medica, in caso di lesioni epatiche anomale o di eventi clinici deleterei”.

    Non potremmo essere più d’accordo con tale conclusione.

    Per quanto riguarda la loro ipotesi che l’epatotossicità della paziente possa essere correlata al consumo di Juice Plus+, va osservato che a quanto pare non hanno condiviso la loro preoccupazione da nessuna parte se non in questa lettera all’editore, e, ancora una volta, che hanno aspettato quasi tre anni per farlo. Esistono protocolli istituzionali, professionali e normativi, per la segnalazione di “eventi avversi” verificabili. Probabilmente gli autori hanno scelto invece di condividere la loro visione in modo più informale in una lettera all’editore perché si rendono conto che la conclusione relativa a Juice Plus+ è altamente congetturale. La stessa scelta delle parole, che Juice Plus+ è stato “considerato l’agente responsabile più probabile”, sottolinea la loro incertezza al riguardo.

    Per quanto riguarda il carattere congetturale della loro conclusione riguardo a Juice Plus+:
    • Gli autori non svelano gli altri comportamenti rilevanti della paziente (oltre a consumare Juice Plus+) durante il periodo di tempo in questione (tra dicembre 2006 e inizio gennaio 2007). Mangiava più o meno frutta e verdura? Qual era la qualità della sua dieta nel complesso? Che dire del suo consumo di alcol e di altre droghe? Alcune di queste cose sono cambiate? Come fanno a sapere anche cosa era o non era cambiato, dal momento che “lei aveva iniziato a prendere Juice Plus+ [solo] alcuni giorni prima della sua prima visita al MD Anderson Cancer Center”?

    • La lettera inoltre non tiene conto dell’impatto dei cinque farmaci da banco e da prescrizione che è stato segnalato lei usasse regolarmente (amipril, calcio/vitamina D, ciprofloxacina, idrocodone/acetaminofene e ibuprofene), uno qualsiasi dei quali potrebbe anche avere pregiudicato la funzione epatica, in base ai dosaggi, alla frequenza d’uso, o alle combinazioni di utilizzo.

    In breve, non sappiamo, per ammissione degli autori stessi, se Juice Plus+ sia stato di fatto l'”agente responsabile” dell’epatotossicità in questo caso specifico tre anni fa, ma disponiamo di un’ampia quantità di informazioni, sia cliniche che reali, sugli effetti di Juice Plus+.

    • Juice Plus+ ha un curriculum di oltre 25 anni di esperienza di consumatori che abbraccia letteralmente centinaia di migliaia di individui, con zero segnalazioni di eventi avversi gravi.

    • Juice Plus+ è stato oggetto di 35 studi clinici, pubblicati su importanti riviste medico-scientifiche internazionali, che hanno esaminato il suo impatto su una varietà di biomarcatori di buona salute. I benefici per la salute sono clinicamente provati (vedi http://www.juiceplus.com sezione Ricerca Clinica). Nessuno di questi studi ha riportato effetti avversi sul fegato o eventi avversi.

    • Juice Plus+ viene consumato da migliaia di professionisti benessere che lo raccomandano anche ai loro pazienti e clienti. Il loro consiglio è simile a quello che diamo ai nostri clienti:

    1) Adottare una dieta ricca di frutta e verdura ogni giorno. I benefici per la salute che ne derivano sono documentati nella letteratura scientifica e medica.

    2) Dal momento che può essere difficile da seguire, consumare Juice Plus+ perché aiuta a colmare il divario quasi inevitabile tra quello che dovremmo e quello che mangiamo ogni giorno. I benefici per la salute che ne derivano sono documentati anche nella letteratura scientifica e medica in 35 studi clinici con revisione dei pari.

    3) Quando si è in cura per una particolare malattia o patologia, parlare sempre al proprio medico della propria alimentazione, compreso il consumo di Juice Plus+.

    Rispondi
    • Chiara Angiari
      Chiara Angiari dice:

      Gentile Sig.ra Vera, non capisco questo astio nei miei confronti. Ad ogni modo conosco il documento che ha riportato (me lo ha mandato l’azienda stessa) e come già detto ai diretti interessati la loro posizione è comprensibile, ma non nega neppure la possibilità che in questo caso clinico
      l’epatotossicità fosse determinata da Juice Plus. Infatti l’articolo non è stato rimosso da pubmed o ritrattato alla luce delle loro considerazioni. E questo è un dato di fatto.

      Rispondi
      • Vera
        Vera dice:

        Veramente non capisco io l’astio che Lei ha nei confronti di Juice plus ripeto è veramente poco professionale parlar male di altro come io mai parlo male dei medici ! Per questo che solo una conclusione si può trarre da questo suo comportamento e quello di tutte le persone come lei ! Se ha già il documento si è risposta da sola allora!
        “Le stessa scelta delle parole che gli autori adottano sottolinea la loro incertezza al riguardo”-Cit. !.. questo è un dato di fatto !
        Comunque cara dr.ssa non é facile avere un ictus a 40 anni e se ho avuto miliardi di benefici probabilmente dovrebbe informarsi meglio ..Ha idea di quanti ospedali neurologi psichiatri ecc ho visto io?sulla mia pelle e solo sulla mia !!
        Secondo me si sta tirando la zappa sui piedi da sola ! Arrivederci !

        Rispondi
      • paola
        paola dice:

        Dottoressa la capisco, in Italia la gente si sente autoreferenziata a fare di tutto senza competenze, ne arte ne parte.Persone di una certa levatura, istruite e che sono giunte ad una conclusione, sono completamente messe al margine da quattro oche giulive che fino a ieri vendevano aspirapolveri. w l’ignoranza e chi la pratica, povera ITALIA!

        Rispondi
  21. Kiki
    Kiki dice:

    L’articolo è scritto da una nutrizionista. É ovvio che ci sia un conflitto d’interesse. Anche tra i nutrizionisti ci sono persone serie che lavorano per renderti indipendente da loro e persone meno serie che ti tengono lì per anni. Juice Plus esiste dagli anni 70 ed escludo che sarebbe sopravvissuta se i suoi prodotti fossero tossici come si dice nell’articolo. Lo scopo del programma alimentare è di rendere le persone più consapevoli di ciò che mangiano e di insegnare loro un modo corretto di alimentarsi. Il programma per la perdita di peso (con gli shake) dura 8 settimane più una di detox (senza alcun prodotto). Le coach (se sono oneste e serie) in caso di situazioni particolari (patologie, gravidanza ecc) consigliano di sentire il parere del medico. In ogni caso Juice Plus ha dei propri nutrizionisti che possono dare pareri in merito, quando una cliente o una coach ha dei dubbi

    Rispondi
    • Chiara Angiari
      Chiara Angiari dice:

      Il programma per la perdita di peso (con gli shake) dura 8 settimane più una di detox (senza alcun prodotto). Vorrei sapere questi sostitutivi pasto come sono classificati. Sono integratori o pasti sostitutivi che seguono una differente normativa? Perchè mi risulta che in italia non possano essere dati integratori come sostitutivi pasto.

      Rispondi
  22. Ornella
    Ornella dice:

    Buongiorno,

    Articolo incompleto e utile solo a DISINFORMARE.

    Intanto lei che lo condivide credo (nella sua erboristeria) che al 99% propone l’uso di altri prodotti…quindi capisco la natura di questo articolo…”screditare la concorrenza” per portare i clienti al suo centro.��.. Ma ognuno è libero di promuoversi come vuole, quindi…Andando avanti.

    “Gli studi dimostrano che ci sono solo 4 tipi di vitamine”… Quali studi?

    ….ecc…..ecc…

    Rispondi
    • Chiara Angiari
      Chiara Angiari dice:

      Buonasera Sig.ra Ornella,
      dalle prime 6 righe ho capito che non ha letto nulla per cui farò altrettanto io non andando oltre a questo suo lungo scritto. Non ho una erboristeria, non vendo prodotti, non scredito la concorrenza, ecc. Gli studi che cito sono tutti nei link presenti nell’articolo. Per il resto non procedo neppure. Saluti!

      Rispondi
  23. Silvana
    Silvana dice:

    Ho perso 12 kg con juice e non li ho mai più ripresi perchè non è un prodotto miracoloso ma uno stile di vita differente. Ho avuto una coach (o venditrice se preferisce) che mi ha seguita con attenzione e professionalità. Sono cardiopatica e ho mostrato i prodotti al mio cardiologo per evitare di fare danno e le assicuro che non ho avuto controindicazioni. Come ogni dieta richiede sacrificio e impegno, i miracoli non esistono, ma ho avuto parecchi benefici. Inoltre lavoro in ambiente sanitario e mi sono sottoposta ad analisi mirate durante i mesi di dieta e non ho riscontrato nessuna alterazione nei valori ematochimici.
    Certo le dietologhe che visitano presso la struttura in cui lavoro hanno screditato il metodo, salvo poi arrendersi all’evidenza dei risultati duraturi e del mio benessere.

    Rispondi
    • agnese
      agnese dice:

      Io si purtroppo cara Silvana, esami sballati che non lo erano mai stati prima, considerato che ogni 6 mesi li rifaccio in toto, essendo autoimmune per una malattia della tiroide. Sarà stato il programma juice? che oltre alla bronchite e i mala di pancia mi ha fatto questo? Forse no, ma sicuramente lo saprò il mese prossimo quando rifarò gli esami, questa volta senza juice plus. Poi ve lo dirò!

      Rispondi
  24. Giovanna
    Giovanna dice:

    Io li ho usati per 4 mesi e ho perso un po di chili e poi ripresi e nelle prime confezioniera c’era riportato ” complemento alimentare” vedendo che le mie amiche avevano perso peso mi sono lasciata convincere nuovamente e il mio peso é variato ancor meno di prima solo che sulle confezioni di ora é riportato ” integratore alimentare “. Premetto non mi piacciono le nutrizioniste ne dieloghe ne biologhe ecc ecc ( senza offesa brave nel loro lavoro , ma che secondo me a volte allungano apposta le diete per il proprio interesse) resta il fatto che si, sono integratori a tutti gli effetti e dire alle persone di superare anche le dosi scritte sulla confezione é da pazzi … anche di una dose esagerata di vitamine si va in ospedale. Tutte le cose sane ci fanno bene , ma se esageriamo sono anche quele dannose.

    Rispondi
  25. Danae
    Danae dice:

    Cara Dottoressa
    Premetto che uso e amo juice plus,e accetto chi è contrario!
    Ho mandato mia madre da un noto nutrizionista a Milano, con la curiosità di avere in mano un piano alimentare adatto alle sue esigenze.
    Terminata la visita il suo piano paragonato allo stile di vita juice plus non cambiava di una virgila.
    Tisane,frutta,verdura pasta e pane integrale,carne e pesce.
    Ovvio la pasta a pranzo e non a cena e proponeva 5 pasti al giorno combinati in modo molto simile a juice plus.
    Ora vorrei capire il suo disappunto per un’azienda che ha ben 36 studi scientifici e che alcuni suoi colleghi approvano!
    Mi sa che qui stiamo parlando di un business per voi in grande calo visto che ogni volta che si mette piede sulla vostra bilancia sono 200 euro di visita al mese per ottenere gli stessi risultati che si ottengono con juice plus!
    Notare che i miei figli, seguiti privatamente dal primario di un ospedale di Milano, mi ha approvato le gommose di frutta e verdura juice plus.

    In bocca al lupo dottoressa!

    Rispondi
    • Chiara Angiari
      Chiara Angiari dice:

      Gentile Danae, gli alimenti che propone la dieta mediterranea bene o male sono quelli e bene o male tutti sanno cosa potenzialmente fa ingrassare o meno (ce lo dicono le riviste!). Io per scrivere una dieta impiego circa 2 ore perchè attraverso la bioimpedenziometria valuto il fabbisogno basale della persona che ho davanti, guardo se ha una composizione corporea ginoide o androide, calcolo il suo fabbisogno proteico, calcolo quanti calorie dare in base all’attività fisica che svolge, ecc. Diciamo che è un lavoro “sartoriale”. A me, in generale, non piacciono questi programmi dove gente comune che non ha basi di fisiologia, anatomia, sc. dell’alimentazione, dietetica, ecc. da consigli e propone un programma bene o male uguale per tutti. Le assicuro che non ho scritto questo articolo per mancanza di lavoro….anzi ho il problema contrario, ma l’ho scritto perchè vedo gente che si fida delle persone sbagliate rovinandosi. Cordiali saluti

      Rispondi
    • Francesco
      Francesco dice:

      In più aggiungerei che nessun supporto nutrizionale è così scentificamente studiato e dimostrato. Molti integratori come dice lei forse non sa che non sono neanche assimilabili benissimo in più, nelle arance che dovrebbero soddisfare il fabbisogno di vitamina non troviamo la vitamina perché vengono raccolte acerbe e tenute stoccate in frigo per molto tempo. Inoltre 3 arance costano di più di una porzione di frutta e verdura quotidiana

      Rispondi
  26. Gioia
    Gioia dice:

    Parlo da persona curiosa..e sono contenta di leggere questi articoli..che parlano di salute e non di “taglia”. Proprio da persona curiosa ho provato questi prodotti..si, sono dimagrita..e si, sono finita in ospedale..coliche biliari dolorosissime e colecistectomia. A soli 22 anni mi sarei volentieri risparmiata questo intervento. E,specifico, non c’era nessun fattore di ereditarietà o altra causa che spiegasse il come mai dell’accaduto. Più informazione e meno parole al vento.

    Rispondi
  27. Frodo
    Frodo dice:

    Buongiorno Chiara ,
    concordo con lei in tutto e per tutto , purtroppo sono costantemente a contatto con post di questa coach ( Simona Mazzotta ) che sono di una pochezza incredibile ed assurda dove accanto ai presunti ” miracoli ” di Juice Plus si e’ venuta a creare una sorta di setta ; la invito a visitare la sua pagina Facebook ed Instagram .
    I commenti scomodi o contro corrente sono immediatamente cancellati .
    A mio parere e’ ora che qualcuno come lei metta una parola fine .
    Sono un triathleta che si avvale di una nutrizionista ( D.ssa Rossi Universita’ di Pavia ) e che nel mio piccolo conosco pienamente la differenza tra i cosidetti ” shake ” ed una nutrizione corretta .
    Questa gente sta’ rovinando le persone non solo fisicamente ma anche mentalmente , falsificando la realta’ e creando facili illusioni di una vita che e’ solo dei belli , ricchi e senza problemi.
    Continui la sua battaglia , tanti le sono e saranno al suo fianco .

    Metto un nickname nel caso puo’ contattarmi via mail

    Rispondi
  28. emilia fornaroli
    emilia fornaroli dice:

    Buongiorno a tutti….Da una settimana ho iniziato a prendere gli integratori Premium di questa linea….Premetto che sono vegana, non devo perdere peso e mangio moltissima verdura….Li ho acquistati perche’ consigliata da un’ amica della quale mi fido molto, che per altro ha uno stile di vita molto sano….Devo dire che sicuramente mi sento piu’ energica, ed ho riscontrato benefici sia sulla pelle che sui capelli, oltre che sul sentirmi piu’ leggera….ma sipratutto sono le persone che incobtro ad accorgersi di questi cambiamenti…..Quindi sono felice di avere intrapreso questo percorso

    Rispondi
  29. Sandra
    Sandra dice:

    Io non ho mai provato questi prodotti, ma sono una ex obesa e in tre anni ho perso 66 kg solo con una dieta adeguata e studiata appositamente per me e tanta palestra.
    Una “coach aumentare” della JP vide su Facebook le foto del mio prima e dopo e mi contattató per propormi di diventare a mia volta una coach, con la seguente motivazione: Col tuo percorso spaccheresti!!!!
    Quando ho fatto notare che io non avevo perso tutti quei chili grazie al loro programma, lei ha detto che non importava, che il loro programma prevedeva le stesse cose che mangiavo io (ma lei non sapeva cosa mangiavo e non mangiavo), cioè di tutto un po’ (ma io ad esempio non mangio pasta da 4 anni) e proponeva una blanda attività cardio mentre io mi sono sempre e solo allenata con i pesi.
    Se questi prodotti funzionassero davvero, che motivo avrebbero di cercare di reclutare una ex obesa non dimagrita grazie a loro, una non cliente? E soprattutto quale interesse avrebbe avuto questa tizia se non guadagnare delle provigioni dalle mie eventuali vendite? Non si tratterà per caso di marketing piramidale?!?!?!
    Ma per piacere….

    Rispondi
  30. Claudio
    Claudio dice:

    Che tristezza questi unstoppable instagram coach, ripetono tutti la stessa litania, rispondono tutti allo stesso modo, ubriacati dal gatto e la volpe che da un palco con chiacchiere vuote e banalità motivazionali se li rigirano come bamboccioni incapaci di intendere e volere.

    Rispondi
  31. Claudia
    Claudia dice:

    Io dopo 4 mesi ho deciso di smettere, ho paura di avere subito effetti collaterali; questo è il post che ho scritto proprio stamattina in un altro fourm:
    Buongiorno a tutte,
    vorrei condivdere questo mio problema per valutare se è un caso o se è effettivamente un effetto collaterale dei prodotti Juice Plus, questa la mia storia:
    ad inizio anno acquisto gran parte della linea dei prodotti consigliata da un’amica che è diventata rivenditrice e che, oltre a parlarmi della serietà dell’azienda etc..etc.., mi fa vedere le sue foto del prima e dopo e mi convinco pensando – anzichè andare dall’estetista per un trattamento “investo” i soldi così (quasi euro 800).
    All’inizio sono contenta, vedo i risultati ma pensandoci adesso ero molto carica e motivata di conseguenza ho migliorato parecchio l’alimentazione e fatto sport regolarmente (e ritengo che queste due abitudini mi abbiano fatto migliorare non tanto integratori e pasti sostitutivi); tra l’altro non potevo attenermi al regime dietetico proposto da loro perchè facendo molto sport avevo fame!! quindi mangiavo di più ma bene…..la mia amica mi diceva che non avrei avuto fame ma lei fa una vita diversa dalla mia e come costituzione è più minuta!! ..questo per dire che non si può generalizzare una dieta, lo faccio presente a chi volesse comunque iniziare un percorso di dimagrimento di qualsiasi tipo…io ingenuamente l’ho capito adesso, ma meglio tardi che mai…
    Va beh, il problema grave inizia a Febbraio che inizio ad avere una tosse catarrosa; vado dal dottore il quale mi dice che non ho alcun problema ai bronchi o polmoni ma soffro di reflusso (mai successo in vita mia).
    Inizio a pensare che questo problema sia dovuto ai quarantanni e non metto minimamente in discussione i prodotti Juice Plus (anche perchè mi faceva comodo cenare con un pasto sostitutivo quando capitava che ritornavo a casa dopo aver fatto sport alle 22.20).
    Da Marzo la tosse si attenua, anche perchè inizio a prendere un inibitore di pompa, ma!!! mi inizia un raffreddore perenne ed è da Marzo che mi soffio il naso in continuazione e che respiro con una narice sola; disperata inizio a fare una ricerca e scopro che il raffreddore è una delle cause del reflusso in quanto gli acidi dello stomaco creano effetto “aerosol” e vanno a creare una specie di ustione al naso provocando muco, cattiva repsirazione etc…io per non sapere nè leggere nè scrivere da qualche giorno ho smesso tutto: integratori, pasti sostitutivi etc…anche perchè mi viene il dubbio che magari abbia assunto troppe vitamine rispetto il mio effettivo fabbisogno…e quindi che dire…vorrei sapere se qualcuna ha avuto il mio stesso problema per poter dare, nel caso, maggiore informazione a chi volesse assumere i prodotti della Juice Plus.
    Ad ogni modo, che siano la causa o no, ribadisco che penso che se sono dimagrita è perchè ho migliorato l’alimentazione e fatto sport regolarmente; avevo bisogno solo di motivazione, di conseguenza per quello che mi riguarda non assumerò mai più prodotti della Juice Plus o similari.

    Rispondi
    • Cinzia
      Cinzia dice:

      Buongiorno. Io al contrario ho risolto il problema del reflusso che già avevo da anni (oltre ad un’ernia iatale) con bruciore ed asma. Non prendo più le bustine e non ho più asma e l’ultima gastroscopia ha rilevato un miglioramento delle pareti dell’esofago e dello stomaco.
      Non è che il tuo problema è stato causato da un aumento del consumo di alcuni tipi di verdure? Perché a me è capitato mentre seguivo una dieta con una dietista. Infatti è stata proprio lei a consigliarmi una visita (e da lì la gastroscopia) a causa del gonfiore addominale che non voleva andare via e della continua acidità di stomaco soprattutto notturna.
      Anche mia madre che è diabetica segue questo programma e il medico le ha abbassato il dosaggio delle pillole per il diabete perché il glucomannano l’ha aiutata a controllare i livelli di glicemia.
      Quando ho voluto iniziare questa dieta (dopo essere stata da dietologo, dietista e pure biologo nutrizionista) ho chiesto al mio medico (specialista in endocrinologia) e lui mi ha detto che voleva un poco di tempo per studiare la cosa. Alla fine mi ha dato il beneplacito ed ho iniziato. Io mi trovo bene e continuerò…
      Permettetemi una piccola osservazione…
      Penso che non troveremo mai una dietista o nutrizionista o dietologa che dica che i prodotti vanno bene…

      Rispondi
  32. agnese
    agnese dice:

    A Claudia,si anch’io ho avuto un problema del genere. Fatti tutti gli accertamenti del caso , negativi tutti , compresa la spirometria, fatta la scorsa settimana. Quindi?? A cosa era dovuta la tosse catarrosa che non compare nel rx torace e neppure in tutti gli altri esami che ho fatto? Altro problema: aria nella pancia e costipazione intestinale che segnalato alla tutor ha avuto solo come risposta”Prendile alla sera prima di andare a dormire , altrimenti vai in giro scoppiettando tutto il giorno. Anche a me fanno quest’effetto!!” Ma vi sembra normale una risposta così? E poi quando ho chiesto lumi sulla dietologa che ci seguiva tutte (secondo quello che diceva la tutor) mi è stato dato un nome e cognome che corrisponde effettivamente ad un dietologa della zona, ma che contattata a mia domanda ha dichiarato di seguire solo lei (la coach) e non il gruppo!

    Rispondi
  33. Raffaella
    Raffaella dice:

    Buongiorno non ho mai provato questi prodotti e mai li proverò perché credo nella figura tradizionale del medico. L’unico appunto è (dati i miei studi in farmacia) i radicali liberi sapevo essere causa di tumori, data l elevata instabilità dovuta alla mancanza di un elettrone. Essi infatti tendono a “legarsi” a strutture quali il DNA per trovare la stabilità dando origine a pericolose “modifiche”. Ecco perché introdurre antiossidanti in buona quantità con la dieta classica dovrebbe proteggere da eventuali tumori. Quindi per le metastasi il percorso è inverso? Si ai radicali no agli antiossidanti?

    Rispondi
    • Chiara Angiari
      Chiara Angiari dice:

      La cellula tumorale è un sistema davvero complesso ed in parte ancora sconosciuto. I dati suggeriscono che gli antiossidanti potrebbero aumentare numero, dimensioni e stadio di tumori polmonari di piccole dimensioni (https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24477002) o nel caso dei melanomi sembra che incrementino numero e frequenza delle metastasi ai linfonodi (https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26446958), proprio perché rimuovono i radicali liberi dalle cellule tumorali. Infatti, nonostante queste sostanze siano responsabili del danno genetico da cui origina il cancro, sono dannose anche per il cancro stesso, oltre che per le cellule sane. Senza radicali, le cellule neoplastiche potrebbero crescere ed invadere più rapidamente i tessuti circostanti. Inoltre, i meccanismi di suicidio cellulare che si attivano quando sono presenti molti radicali, in questo caso non funzionerebbero. In ultima analisi, sembra che le cellule tumorali beneficino degli antiossidanti molto più delle cellule sane.Per quanto esposto finora, si sta valutando la possibilità di eliminare gli antiossidanti dai programmi di prevenzione. Perché la medicina basata sull’evidenza è anche questo: riconoscere che i dati non coincidono con i benefici attesi e di conseguenza cambiare strategia e riformulare le teorie. Il tutto, ovviamente, col supporto di dati ottenuti da studi numerosi e qualitativamente ben strutturati.

      Rispondi
  34. roberto
    roberto dice:

    Comunque tutte le persone che hanno preso posizione a difesa di questi “integratori” sono tutte coach alimentari che difendono il proprio orticello.
    La ringrazio per l’articolo ma ormai la reputo una battaglia persa in un mondo in cui dilaga l’ignoranza.

    Rispondi
  35. Vero
    Vero dice:

    Strano, a me è stato consigliato proprio da una nutrizionista.
    Sono tutti prodotti 100% naturali e, a meno che non si abbiano intolleranze o allergie agli ingredienti, non hanno nessuna controindicazione. Frutta e verdura hanno controindicazioni?
    Ho avuto degli ottimi risultati che sto mantenendo anche dopo 1 anno.

    Rispondi
    • Chiara Angiari
      Chiara Angiari dice:

      Il nutrizionista di Juice Plus? Dire poi che JP è come frutta e verdura è una trovata pubblicitaria: ma secondo voi frutta e verdura stanno in una pillola? E’ la stessa cosa?

      Rispondi
      • Daniele
        Daniele dice:

        Mi scusi dott.ssa Angiari, ma ho letto di analisi di questi prodotti che riportano proprio questo: sono composti da frutta e verdura. Lei ha forse letto il contrario? Li ha fatti analizzare? Non capisco perché abbia scritto così tante volte una cosa di cui non è sicura, anche correggere tutti i post è un “lavoraccio”.
        Se intendeva che non è frutta, in senso letterale, le do ragione: non lo è neanche il succo di frutta 100% frutta…. mica nascono i brick con cannuccia nei frutteti! 🙂

        Rispondi
  36. Sonia
    Sonia dice:

    Dottoressa mi scusi, avessi letto prima il suo articolo non avrei acquistato i prodotti. Quindi dagli studi da lei visionati c’è la possibilità di un danno epatico anche grave. Ma immediato o con la perseveranza nell’ assunzione dei prodotti? Sicuramente il dato sarà riportato. Io ho già comprato il kit per i 4 mesi di trattamento, devo buttare tutto o eventualmente ridurre il sovraccarico epatico e renale assumendone in minor quantità? Sembra una domanda stupida ma ho versato de soldi, non vorrei buttare tutto ma la mia salute è più importante.

    Rispondi
    • Chiara Angiari
      Chiara Angiari dice:

      Salve io riporto un case report, ossia un articolo dove è stata dimostrata una correlazione tra assunzione di JP e danno epatico, ma questo non significa che la conseguenza sia matematica per tutti.

      Rispondi
  37. Katya
    Katya dice:

    Io che sono una pioniera degli integratori, trovo questi eccezionali, certo che non bisogna abusarne, ovvio… A questo punto pretendo nei supermercati l’esperto dottore nutrizionista con il banco davanti al reparto degli integratori e sostitutivi dei pasti.. chiamerò associazioni dei consumatori!

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *