Il migliore amico in un regime bilanciato per non cadere nella monotonia o perdere troppo tempo? Il CONGELATORE! E’ solo una questione di organizzazione. Capita spesso di fare tardi al lavoro, di non aver tempo per cucinare cose elaborate, di avere una fame da non poter aspettare oltre…e così ci si fa la pizza pronta, la piadina con gli affettati, una bella dose di pasta “piatto unico” (2 etti!) oppure i wurstel che salvano sempre la situazione e piacciono a tutti, ecc. Si unisce quel che si trova in frigo, seguendo principalmente l’istinto della fame. Ma ci si può “salvare” con un buon planning del congelatore. Quando preparate la zuppa fatene in più e congelatela in monodosi (o dosi per il vostro nucleo famigliare), idem per soffritti per risotti, sughi base per condire la pasta, polpettoni già cotti e congelati, ma soprattutto verdure cotte che non sempre si ha il tempo di preparare ma che devono essere presenti quotidianamente nella nostra tavola (spinaci, erbette, ecc). Ovvio che il fresco è meglio del congelato, ma quando il tempo stringe meglio l’alimento ben cucinato e scongelato di una cena sbrigativa e sbilanciata.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *