Dovete sapere che non tutta la carne è uguale, non solo al palato, ma anche dal punto di vista nutrizionale. La carne da preferire è quella grass fed, ossia quella che deriva da animali allevati al pascolo, liberi di mangiare erba. La carne del bestiame nutrito in questo modo ha delle proprietà nutrizionali notevolmente superiori rispetto alla carne del bestiame nutrito a cereali. Infatti i bovini non sarebbero predisposti a vivere esclusivamente di grano: possono nutrirsi in piccola parte di cereali, ma l’alimento base del bovino rimane l’erba. La differenza fondamentale tra la carne proveniente da bovini al pascolo e da bovini nutriti a cereali sta nel rapporto omega 3 e omega 6.

Apro una breve parentesi ricordando che omega-3 e omega-6 sono acidi grassi essenziali: vuol dire che l’organismo umano non è in grado di sintetizzarli e dunque debbono essere assunti con l’alimentazione. Mantenere un corretto equilibrio fra le quantità di omega-6 e di omega-3 è fondamentale per garantire un buono stato di salute. Infatti gli effetti di questi 2 tipi di acidi grassi sono opposti: gli omega-3 contrastano i fenomeni infiammatori mentre gli omega-6 li promuovono. Il rapporto ideale tra omega 6 e omega 3 dovrebbe essere di 4:1, mentre nella dieta occidentale è ormai di 18: 1 circa! Ma torniamo alla nostra bistecca…

La carne proveniente dal pascolo ha un rapporto omega 6: omega 3 di 0.16 : 1 quindi davvero ottimale per la dieta, mentre la carne di manzo nutrito esclusivamente a cereali ha un rapporto tra omega 6 e omega 3 superiore a 20:1 (pubblicazione del 2000, Journal of animal science 78: 11: 2849-2855 ). Il manzo nutrito con erba solitamente presenta meno del 10% del suo grasso come saturo a differenza del manzo nutrito a cereali che può avere oltre il 50% dei grassi totali come grassi saturi!

Come se non bastasse nel manzo nutrito ad erba troviamo una più alta concentrazione di vitamine E e C e beta-carotene e meno calorie per 100g di prodotto. L’animale allevato ad erba è anche meno stressato e quindi in generale cresce più sano e si ammala meno frequentemente degli altri (e quindi meno farmaci…). Io che compero sempre carne grass fed vi assicuro che anche il sapore ne guadagna!
Non confondete la carne biologica con la carne grass fed: il termine biologico, a differenza dell’etichetta nutriti con erba, non fa riferimento alla dieta dell’animale. Un’etichetta biologica indica piuttosto che prodotti chimici come ormoni, antibiotici e pesticidi non vengono utilizzati nell’alimentazione dell’animale, che potrebbe alimentarsi comunque di cereali bio.

 

E’ difficile da reperire questa carne? Sinceramente dipende da dove abitate. A Verona conosco 3-4 negozi che vendono carne grass fed, ma per chi abitasse in zone dove non ce ne sono consiglio di acquistarla su internet dove ci sono siti specifici con carni certificate grass fed che vengono spedite comodamente a casa.

8 commenti
  1. furlani
    furlani dice:

    Apprezzo l’articolo sulla carne denominata “grass fed” anche se vorrei inviarLe delle personali considerazioni: l’allevamento in grass fed richiede enormi spazi aperti con un ricambio molto importante di superficie al pascolo; questa tipologia di allevamento è molto diffusa in zone come america e sud america, purtroppo in italia non è possibile questa tipologia di allevamento se non per delle nicchie molto ristrette di mercato e per allevamenti in centro italia. Spesso però si cavalcano le mode e si sentono parlare di produzioni grass fed anche in lessinia dove, per esperienza, non ci sono insediamenti tali da permettere una commercializzazione regolare e corretta della carne anche per piccolissime nicchie di mercato. Ecco allora che nei macelli troviamo animali allevati per la produzione di latte che a “fine carriera” dopo anche 6/7 anni di sfruttamento vengono macellati e venduti come “carne” grass fed. Attenzione alle mode!!!

    p.s: anche nell’alimentazione biologica vengono introdotti gli antibiotici mentre negli allevamenti italiani è vietato l’uso di ormoni e pesticidi!! il biologico si differenzia principalmente dalla base mangimistica anche se spesso, purtroppo, si ricorre all’acquisto di mangimi “bio” acquistati all’estero con ovvi dubbi sull’integrità dell’alimento. Purtroppo servirebbero più controlli e maggior attenzione da parte dei consumatori sull’acquisto dei prodotti senza farsi affascinare da un prezzo basso (come Lei giustamente ci ricorda) la qualità costa. Mangiamo meno carne ma mangiamola buona e sana.

    Rispondi
    • carlo alberto menini
      carlo alberto menini dice:

      Gentile Sig/ra Furlani sono Carlo Alberto Menini Macellaio da 20 anni e sono completamente d’accordo con lei su tutta la linea.Noi per il nostro futuro e per quello della nostra azienda abbiamo sempre investito in questa direzione,con mille difficoltà e frustrazioni,perchè questa carne che cammina non sempre viene capita dal consumatore non attento che determina la qualità della carne in base solo alla tenerezza.Abbiamo smesso di masticare non siamo più abitati a farlo e pertanto queste carni normalmente più consistenti e nutrienti sono di difficile comprensione.Detto ciò il mio invito è quello di venirci a trovare,ma sopratutto quello di visitare,come e quando vuole e senza preavviso, il nostro paradiso a Malga Trett 1100 mt ad Avio di Trento dove circa 150 animali (vacche,vitelle e vitelloni)pascolano liberi in 200 ettari di pascolo e bosco per tutto il tempo dell’anno e quando nevica gli viene portato del fieno nel rifugio.Per quanto riguarda la Lessinia abbiamo un micro fornitore in località Sprea,il Signor Anselmi Marino che alleva al pascolo 10-12 capi a rotazione di Pezzatta Rossa.Il nostro mantra è trasparenza uguale fiducia e quindi mettiamo a disposizione di chi vuole in nostri documenti aziendali Bolle/fatture/Certificazioni in qualsiasi momento e senza segreti.
      Certo di averle fatto cosa gradita,rimango a disposizione per qualsiasi chiarimento.buonissima giornata grazie

      Rispondi
  2. Lynn
    Lynn dice:

    Non ho mai trovato un macelleria o negozio che vende carne da animali allevati solo con erba e fieno. Purtroppo.
    Pero- vero acquistando in rete è facile.
    Il primo a vendere la carne grass-fed, e il migliore nel mio riguardo, è GrassFed Europe ( http://grassfedeurope.com ) perchè dalla razza Scottish Highland allevati ad alta quota in Italia. Niente importazione in sottovuoto e nessun dubbio sugli allevatori. Solo piccole aziende di famiglia che allevano con erba e foraggi.
    Carne da vero fresca! Viene spedito verso la casa del consumatore lo stesso giorno del taglio a differenza di tanti altri. !!!!!!! Molto importante.

    Rispondi
  3. Annmarie
    Annmarie dice:

    Complimenti. Ottimo articolo. Anche io acquisto solo carne da animali allo stato brado. Concordo che quella del GrassFed Europe è favolosa. Peccato non hanno il burro grass fed!

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *