I wurstel tanto amati da parecchie persone e spesso offerti ai bambini sono una delle carni meno pregiate e più pericolose per la salute che possiamo acquistare.

I wurstel si compongono di carne separata meccanicamente (CSM) che è ottenuta rimuovendo i residui di carne dalle ossa (in particolare di suino) o dalle carcasse di pollame (pollo e tacchino) usando mezzi fisici, che portano quindi alla perdita o alla modifica della struttura fibrosa del muscolo una volta rimossi i tagli più pregiati (Regolamento CE N. 853/2004).

In particolare dopo la macellazione il pollo e il tacchino viene sezionato separando il petto, le cosce, le ali, i piedi e il collo. Alla fine resta una carcassa di scarso valore commerciale che viene spremuta per ricavare la carne separata meccanicamente. Il risultato è interessante in termini di quantità ma non certo di qualità.

D’altronde una carne venduta a 50 centesimi al chilo non può certo essere di qualità. Nei wurstel di pollo e di tacchino presenti nei supermercati troviamo dal 40% al 88% di carne separata meccanicamente a cui poi vengono aggiunti amidi e aromi e conservanti per ottenere una consistenza ed un sapore adeguati.

Premesso che il wurstel non è certo un alimento che consiglio, diciamo che per gli “aficionados” sarebbe un piccolo passettino avanti orientarsi più verso i wurstel di maiale rispetto a quelli di pollo. Molti fanno il contrario perché quelli di maiale risultano un po’ più calorici (si parla di circa 250kcal in più), ma quest’ultimi in genere hanno più carne e meno CSM: viene infatti utilizzato un macchinario in grado di prelevare la carne che circonda l’osso affinché nell’insaccato ci sia sempre vera carne.

Meglio ancora se trovate i contadini che fanno i wurstel fatti in casa, alternativa difficilmente reperibile e decisamente più costosa, ma tutt’altro sapore visto che non contengono carne separata meccanicamente.

Ad ogni modo quando mangiate un wurstel o peggio ancora lo offrite ai vostri bambini, pensate a cosa state mangiando, al danno che fate alla vostra salute perché vi ricordo che la carne separata meccanicamente oltre a non avere qualità è spesso addizionata a nitriti e nitrati che fungono da conservanti. Fate attenzione anche a cotolette, polpette ecc che possono contenere sempre CSM: il principio è lo stesso!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *