Dopo aver parlato dei 9 cucchiaini di zucchero contenuti nella coca cola (ma in media anche in aranciata, sprite, ecc) oggi voglio parlarvi delle bevande light, affinché non vi venga la tentazione di intraprendere questa strada credendola più salutare!. E’ opinione diffusa tra la gente che le bevande light facciano ingrassare meno delle loro “parenti” zuccherine, in realtà anch’esse hanno un effetto devastante sul peso e fanno ingrassare chi le consuma ben 5 volte di più di chi, invece, ne fa a meno. Come mai? Gli zuccheri di sintesi contenuti in questi “soft drinks” alterano la percezione del gusto “dolce”, favorendo un appetito sempre maggiore. Questo perché, alterando il gusto, fanno aumentare il desiderio di zucchero e non danno mai quella sensazione di sazietà propria di alimenti che il saccarosio lo contengono davvero.

Il nostro organismo, in condizioni normali, quando avverte il sapore dolce avvia una serie di meccanismi che conducono alla sensazione di sazietà, fino a placare la fame. Le bevande light ingannano questo meccanismo fame-sazietà: alterano il gusto, fanno aumentare il desiderio di zucchero (anziché placarlo come normalmente fa il cibo) e non danno mai quella sensazione di sazietà propria di alimenti che il saccarosio lo contengono. Favoriscono quindi la fame, anzi, ancor peggio, confondono il nostro organismo predisponendolo a non avvertire più bene la sazietà!

I dolcificanti NATURALI (E420 sorbitolo, sciroppo di sorbitolo, E 421 mannitolo, E 953 isomalto, E 965 maltitolo, sciroppo di maltitolo, E 966 lactitolo, E 967 xilitolo) presenti nelle bibite light vengono convertiti nel corpo in modo simile allo zucchero (infatti chimicamente sono molto simili) e danno anch’essi energia, ma spesso se ne utilizzano di più perché un grammo di dolcificanti naturali ha meno potere dolcificante del saccarosio. Il termine light a cosa si riferisce allora?? Semplicemente ad una riduzione del 25% di zucchero contenuto rispetto al prodotto convenzionale….ma non viene considerato che vengono aggiunti sostituti dello zucchero altrettanto calorici!

La prossima “puntata” sulle bibite zero che hanno i dolcificanti artificiali.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *